L'IMPREGNANTE

Stampa

 

immagine_colori_impregnanteL'impregnante per legno può essere inodore acrilico in dispersione acquosa (di nuova generazione) oppure sintetico al solvente (tradizionale)., e può essere colrato con ossidi di ferro più o meno trasparenti oppure completamente incolore.
L'impregnante conferisce al legno tarattato protezione e decorazione. Penetra profondamente nella struttura del legno e non forma pellicola superficiale quindi non soggetto a screpolature, fessurazioni e scaglaiture.
L'impregnante lascia apparire ed esalta la venatura del legno, è indicato per tutti i tipi di legno esposti all'esterno ed all'interno come: case in legno, chalets, elementi o rivestimenti di pareti , perlinati, balconi, finestre, porte, pergolati, steccati, palizzate, mobili da giardino, soffiti, travature, gazebo, pompeiane, rimessaggio attrezzi ecc..
L'impregnante è una verniciatura a poro aperto costituito da una percentuale di resina (residuo secco), dal  veicolo di diluizione (acqua o solvente) dagli addtivi e nei colorati dai pigmenti.La percentuale di resina dipende dal formulato è comunque sempre esigua per permettere al prodotto di penetrare, di impregnarsi nelle fibre del legno (da ciò deriva il suo nome).
Non si applica sopra ad un manufatto verniciato perchè il film o pellicola  del prodotto sottostante impedirebbe la penetrazione dell'impregnante lasciandolo superficialmente. Inoltre essendo un prodotto con poca resina  proteggerebbe il legno (se esposto in esterno) per un breve periodo con un risultato estetico soddifacente nell'immediato  ma di poca valenza temporale.
All'esterno è buona norma applicare sempre un impregnante colorato perchè i pigmenti, ossidi di ferro trsparenti sono l'unica bariera contro i raggi UV, formano come una corazza schermante che impedisce l'ingrigimento dei legni "bianchi" e le alterazioni del colore naturale.
Essendo l'impregnante, poco resinato e non saturando il poro del legno, permette la naturale traspirazione del supporto ligneo con funzione igroregolante di scambio dell'umidità con l'esterno. Il legno è un materiale "vivo". Inolte l'impregnante conferisce una leggera protezione idrorepellente.
Particolare attenzione va fatta sugli additivi che conferiscono peculiarità importanti all'impregnante come per esempio quella di protzione contro gli insetti del legno. L' impregnante antitarlo che per norma deve avere una regstraziuone presso il ministero della salute ed essere un presidio medico chirurgico.

Limpregnante può essere applcato in diverse mani e poi ricoperto da vernici trasparenti per aumentarne la protezione e le resistenze se esposto all'esterno o per cambiarne l'aspetto (riflesso lucido o satinato) se esposto all'nterno. Rispetto ad un cilco di verniciatura completo a 3 o 4 mani (fondo +finitura) l'impregnanate permette una reversibilità più semplice e una manutenzione meno laboriosa. Basta una pulita abrasiva superficiale e l'applicazione di una nuova mano d'impregnante.