PULIZIA E MANUTENZIONE AEROGRAFI

Stampa

immagine_articolo_pulizia_aerografiPromomeria per un'ottima cura della pistola di verniciatura.
Il buon funzionamento di una pistola a spruzzo passa attraverso la sua pulizia e la sua manutenzione che deve essere effettuata al termine d'ogni oprazione di verniciatura con attenzione e dedizione. Il mal funzionamento, per esempio, è spesso cuasato da una scarsa pulizia (colore secco nell'ago dell'aerografo) o una scarsa lubrificazione (guarnizioni secche).
Questi due passaggi non devono essere nè sottovalutati nè rimandati.
Di seguito vengono descritti,passo dopo passo, tutti gli step che assicurano lunga vita all'aerografo (smontaggio-pulizia-montaggio-lubrificazione).
Per prima cosa si effettua una pulizia grossolana introducendo nel serbatoio dell'aerografo  del solvente (se si è verniciato con prodotti  a base solvente) opuure dello sgrassante all'acqua (se si è verniciato con prodotti a base acqua), tutto questo per eliminare la parte più consistente del colore.

Si smonta poi la pistola a spruzzo partendo dal lago di colore, il cappello dell'aria e alla fine l'ugello del colore.
Detergere, con il solvente appropriato, in modo accurato le parti interne ed esterne del corpo pistola con l'ausilio di pennelli possibilmente con setole in nylon oppure in setole naturali corte e rigide legate a mano.
Asciugare con getto d'aria il corpo pistola privo del proiettore.
Pulire il proiettore con un detergente specifico e l'ausilio di un pennello in nylon, di spazzolini in nylon di vari diametri e di aghi fabbricati per tale utilizzo.
Montare l'uggello del colore e il cappello dell'aria prestando attenzione al primo che deve essere stretto a mano con forza utilizzando la chiave in dotazione con le pistole.
Lubrificare l'ago nella zona della guarnizione, la molla dell'ago, la filettatura della vite di regolazione del materiale ed infire rimontare il tutto.
Per ultimo lubrificare la zona visibile dell'asta del pistone dell'aria.
E' consigliabile utilizzare un grasso ad alte prestazioni privo di silicone e acido.
Tutte le fasi consigliate e necessarie assicureranno, anche dopo diversi anni, una corretta funzionalità dell'aerografo.

Se fosse un lungo periodo che tale operazione non venisse effettuata prima di eseguire tutte le fasi sopradescritte mettere in ammollo, in un secchiello con del solvente-sverniciante apposito,  l'aerografo smonatto per un massimo di 15 minuti e poi risciacquare bene con diluente nitro (fare attenzione se si usano aerografi digitali). Questa operazione viene effettuata allo scopo di ammorbidire vecchie incrostazioni e rendere più facile, veloce ed agevole la pulizia successiva. Senza l'aiuto di un detergente-acido specifico, durante questa fase, la pulizia della pistola risulterebbe incompleta o non del tutto accurata.